Eventi

Vuejs Barcelona 2019

Lettura 4 minuti

Que pasa se vinci un biglietto per una conferenza su Vue.js in un paese in cui non sei mai stato e in una città muy bonita que solo chiede di essere visitata?

Beh, ci vai.

Anche se non hai un collega che viene con te, anche se muori dalla paura per il tuo primero viaje all’estero da sola. Perché la voglia di mettere finalmente alla prova il tuo spagnolo vince sobre todo.

E Barcellona è stupenda. Perciò grazie a Ivan Sieder per l’iniziativa e l’occasione che mi ha offerto il quale è, per altro, stato ripagato dal karma con la vincita del biglietto messo in palio quella giornata per VueJs Amsterdam 2020. Congratulations! 😉

VueJs Barcelona fa parte del VueJs Roadtrip che ha già fatto tappa a Parigi e che passerà anche per Berlino verso la fine dell’anno. È una versione ridotta e più intima, però non meno significativa della due giorni che si tiene a febbraio ad Amsterdam, alla quale ho altresì partecipato insieme al mio collega Fabio e che è stata spettacolare. I due organizzatori, James e Jos fanno un lavoro magnifico nell’organizzare queste conferenze su Vue.js, sempre ricche di contenuti e speaker importanti. Ho scoperto, peraltro, dopo aver scambiato due parole con loro, che è soltanto da due anni che le organizzano.

Per questa tappa avevamo con noi:

Debbie O’ Brien, Webpack contributor e ora insegnante per vueschool.io
Natalia Tepluhina, Vue Vixens e frontend in Gitlab
Victoria Bergquist Chapter Leader Vue Vixens Germania
per citare subito le tre donne

Y ademas:

Guillame Chau, Vue.js core team
Alexandre Chopin, nuxt.js co-founder
Filip Rakowski, Vue Storefront co-founder (il framework per e-commerce made in Vue.js di cui come Bitbull siamo partner)
Tim Benniks, che ad Amsterdam aveva tenuto un’impressionante talk sul re-design dei siti della l’Oreal con Vue.js
Adria Fontcuberta, di Holaluz (ciao luce), l’azienda che ha ospitato l’evento della cui location vedete la foto qui sopra
Daniele Alacorn Amador e David Dem Toom, di Passionate People, principale sponsors di tutte le conferenze
y tambièn Quique Guerra e Ruben Valecsa.

Gli argomenti hanno spaziato dall’iniziare un progetto con Nuxt.js (che ha fregato l’argomento da sotto il naso al creatore di Nuxt stesso, Alexandre, che all’ultimo ha dovuto improvvisare magistralmente un nuovo talk 😂) alle novità sulla Vue Cli su cui lavora assiduamente Guillame

fino a graphql+apollo+Vue.js (il mio preferito) e l’interessantissima anticipazione da parte di Filip sul futuro di Vue Storefront e l’upcoming storefrontUI (che in tutta onestà credo sarà una bomba!).

Come spesso succede in queste occasioni, a volte capita di perdere “il filo” dei talk perché si inizia a chiacchierare tra attendees ma alla fine è anche questo andare alla conferenze: un sano e ispirato scambio di opinioni sulle tecnologie che tanto amiamo.

E diciamocelo, è anche la parte più bella quella del networking.

E alla fine mi sono intrufolata (no es verdad, era lecito farlo) all’improvvisata cena che ha seguito l’evento sulla Playa de Barceloneta insieme a buona parte degli speaker, degli organizzatori e di altri intrufolati. È stato molto piacevole e divertente passare una serata tutti assieme dopo essersi soltanto letti su twitter prima di allora. Come ha detto Victoria, assomigliava ad una gita scolastica 😂

Dal canto mio, ne ho approfittato per prendermi una pausa dall’inglese e chiedere ai “colleghi” spagnoli di parlare pure nella loro lingua madre que me gusta muchissimo escuchar! 😁

Gracias a todo e rivediamoci presto, magari di nuovo ad Amsterdam? 😏

Articolo scritto da