Blog

#muc16nl, #magento2seminar, #mm16ro : 1 mese, 3 eventi, 3 talk

Lettura 6 minuti

Il mese di ottobre si è rivelato particolarmente intenso grazie all’opportunità di partecipare e parlare a 3 eventi molto diversi tra di loro. Ognuno ha regalato a tutti noi partecipanti oltre che un’esperienza non facile da dimenticare anche riflessioni, insegnamenti, domande e ispirazioni ma soprattutto un senso di comunità forte.

#muc16nl

Sono stati 2 giorni di piena euforia per tante ragioni che Alessandro ha spiegato molto bene in Mage Unconference – Utrecht 2016. E’ un’esperienza che suggerisco vivamente a chiunque ma soprattutto per chi ancora non ha partecipato ad un evento della comunità magento e vuole iniziare con qualcosa di non troppo formale e ritrovarsi più un ambiente simile a quando si è tra colleghi che condividono idee, progetti e opinioni in generale.

#magen2seminar

Evento organizzato da Yireo di Jisse Reitsma  con due tracce, tech e merchant. La particolarità è stato incontrare la comunità olandese di magento che mi ha lasciato una bellissima impressione. Hanno dimostrato come il detto l’unione fa la forza non sia solo un detto. Mi ha sorpreso moltissimo come oltre a conoscersi tutti molto bene, azzarderei dire come buoni amici, siano presenti anche al lato pratico e cioè tante aziende olandesi che supportano questi eventi economicamente ma anche facendosi da portavoce uno per l’altra. Tant’è che sono tutti riuniti ufficialmente sotto https://www.dutchento.org/ e sono molto attivi su vari fronti di interesse comune.

Per me è stato un evento speciale perchè è stata la mia prima presentazione ( spoiler alert api in magento 2) da speaker e non andrò ad annoiarvi troppo con il lato sentimentale ma vi dirò solo questo: chiunque metta passione nel proprio lavoro ha qualcosa da condividere ed è merito di chi condivide che la qualità del lavoro di tutti noi migliora ogni giorno di più quindi per favore non esitate a provare quest’esperienza e se non volete andare a cimentarvi fuori dall’italia a breve apriranno le call for paper per Magetitans Italy 2017. Fatevi sotto e facciamo vedere la comunità italiana di magento.

Ci sono stati diversi talk importanti soprattutto lato tech ( ovviamente da backend sono di parte) di cui:

  • Varnish in Magento 2 di Toon van Dooren
  • M2 with PHP 7 and Varnish di Miguel Balparda
  • Magerun2 di Christian Münch
  • Micro-services M2 Performance di Ivan Chepurnyi  
  • E 2 keynote eccezionali:

  • Writing code that you won’t hate tomorrow di Rafael Dohms
  • Full-Text Search Explained by Philipp Krenn ( fan di star wars non fatevelo scappare )
  • #mm16ro

    Il genere di meet magento non credo necessiti particolari presentazioni ma non per questo è stato meno originale degli altri 2 eventi. Un programma molto ricco con qualche divertente fuoriprogramma:

    Posso dire che ho imparato divertendomi, anzi ridendo con le lacrime a essere veramente onesti. Ecco a voi alcuni highlight tech che vi possono far capire l’atmosfera illare dell’evento e non per questo meno costruttiva:

  • Best Worst Magento Extension di Marius Străjeru : per chi non lo conosce basti pensare che ha sbagliato mestiere, doveva fare il comico e dire che lui ha sbagliato mestiere essendo il numero 1 su Magento Stackexchange ( e se non sai cosa è magento stackexchange non lo dire a nessuno e vai subito a iscriverti) è un’assurdità.
  • Fucking up projects – a manual di Fabian Blechschmidt : per chi ha partecipato a Magetitans Italia 2016  ha avuto già occasione di sentire una versione di questo manuale che grazie al contributo dei partecipanti che offrono sempre più materiale si è andata ad estendere sempre di più. Chi l’avrebbe mai detto che abbiamo bisogno di un manuale per fallire un progetto?!
  • Don’t be a git di David Manners : prima volta per me sentirlo, si è dimostrato uno degli speaker più bravi che abbia mai avuto la possibilità di ascoltare con una grandissima capacità innata di far coinvolgere il pubblico e mi azzardo a dire, soprattutto ai fan di Ben Marks, si è più bravo anche di Ben. Basti pensare che, per il suo talk che parlava di comandi git sicuramente ignoti alla maggior parte di noi ma estremamente utili, ha usato gli altri speaker per far visualizzare al pubblico i vari branch e commit. Il tutto mentre vestiva l’abbigliamento tradizionale delle sue origini: il kilt!
  • Secure input and output handling di Anna Völkl : rinomata esperta in sicurezza, non finisce mai di smentire che per garantirsi un alto grado di sicurezza non serve tanto codice o implementazioni complicate ma solo pochi semplici accorgimenti. Vi invito a leggere la sua presentazione per capire come con poche righe vi tenete al riparo da una buona percentuale degli attacchi.
  • Writing Testable Code (for Magento 1 and 2)  di Vinai Kopp : intramontabile sia lui come speaker che l’argomento. Un must da vedere almeno una volta nella vita e dopo sicuramente vi sognerete di averlo come insegnante vista la sua grande capacità di far sembrare chiari e semplici argomenti che decisamente non lo sono.
  • Porting a complex extension to Magento 2 di Fabian Schmengler : qui va una speciale nota di merito perché è riuscito a individuare i punti salienti di un argomento molto vicino a tutto il mondo magento che se non l’ha già fatto dovrà prevedere a breve di farlo e cioè migrare e sviluppare con magento 2. Penso sia il contenuto più utile che ho trovato per quanto riguarda magento 2 e dimostra quanto sia riuscito a dare una risposta concreta lì dove finora sono state lanciate tante opinioni spesso non basate sui fatti.
  • E infine vi segnalo il workshop che ho presentato Magento 2: hands on, la versione in slide e in inglese dell’articolo Magento 2 tips & tricks: aggiungere una checkbox al checkout. Per mia sorpresa c’è stato molto interesse soprattutto per l’aver evidenziato, a chi non si è ancora lanciato su magento 2, il livello di complessità che si va ad affrontare anche per task banali come aggiungere una checkbox nel checkout.

    Un’altra particolarità dell’evento, che va a dimostrare cosa rende così importante la comunità di magento, è stato che durante la cena sopra menzionata vari speaker si sono  posti la domanda: Quanto siamo aperti a fare nuove conoscenze rispetto al rimanere nella cerchia dei volti conosciuti?

    Ed è così che sono nati una serie di articoli molto interessanti e che vi possono interessare in prima persona se volete avvicinarvi e sentirvi parte integrante e non solo visitatori di passaggio di questa comunità. Personalmente mi sono ritrovata molto e ho trovato molti  spunti di riflessione.

  • An open, approachable Magento Community: Are we as open and welcoming as we should be? di Sonja Riesterer
  • Let the hard work begin di Guido Jansen  
  • Welcoming people into the Magento community di Kalen Jordan
  • Being a Magento extrovert is challenging di Rebecca Troth  
  • E voi, che ne pensate?

    Stay tuned!

    Andra Lungu